Cotton fioc

Perchè non si dovrebbero usare

(Pubblicato il 28 gennaio 2017)

Le linee guida recentemente pubblicate sostengono qualcosa che probabilmente già si sapeva, cioè che l'uso dei cotton fioc per pulire le orecchie non è una buona idea.

 

L'ultimo consiglio è stato pubblicato sulla rivista Otolaryngology-Head and Neck Surgery, scritto dalla American Academy (AAO-HNS) comitato consultivo. (1)

 

Si può ricordare il mantra che abbiamo sentito ripetere quando eravamo ragazzini: “Non infilare nulla nelle orecchie”.

 

Ma perché? Noi tutti vogliamo orecchie pulite; inoltre, essere in grado di ascoltare ciò che ci viene detto è di solito una buona cosa per cui, se c'è accumulo di cera, liberarsi in qualche modo dello stesso sembra logico.

 

Il Dr. Seth Schwartz, presidente del gruppo di aggiornamento delle linee guida per l'Accademia, ha detto che i medici non sono gli unici a prestare attenzione a tali linee guida e soprattutto negli ultimi anni, sempre più persone optano di curarsi da soli.

  

Si potrebbe pensare che un tale documento non sia particolarmente ricercato, ma a quanto pare lo è, più di 50.000 copie di vecchie linee guida sono state scaricate.

 

“Non infilare nulla nelle orecchie”, ma perché?

La risposta delle linee guida alla domanda "perché" è piuttosto concisa, come ha riferito la CNN: "I cotton fioc, le spille per capelli, le chiavi di casa e gli stuzzicadenti che si possono infilare nelle orecchie - possono causare tagli nei condotti uditivi, perforare i timpani e dislocare le ossa dell'apparato acustico.

 

E ognuna di queste azioni potrebbe portare la perdita dell'udito, vertigini, ronzii o altri sintomi di lesioni all'orecchio. " (2)

 

L'alternativa migliore, dicono gli esperti, è quello di lasciare che la natura faccia il suo corso. Ma, come si può fare per liberare le orecchie dal cerume? Secondo l'AAO-HNSF, se la rimozione naturale del cerume in eccesso avviene in modo corretto non occorre pulire i canali auricolari. (3)

 

Le ghiandole delle orecchie producono il cerume per mantenerle lubrificate, pulite e protette. La ragione principale della presenza del cerume è che lo stesso è utile per bloccare corpi estranei come la polvere, lo sporco e le cellule morte della pelle.

 

Uno studio elenca come elementi naturali nel cerume il lisozima, un enzima antibatterico, acidi grassi, alcoli, colesterolo e squalene. (4)

 

Inoltre, gli studi confermano che il cerume viene prodotto solo nella zona esterna dell'orecchio per un terzo del canale uditivo, per cui l'utilizzo dei cotton fioc o di qualsiasi altro strumento tende per lo più a spingere il cerume nella parte profonda del canale uditivo, vicino al timpano. (5)

 

L'uso dei tamponi di cotone nelle orecchie fa rilasciare istamina che può causare prurito, irritazione e infiammazione. La risposta di solito, è continuare ad usare il tampone di cotone che peggiora la situazione.

 

Per essere chiari, è proprio cercando di sbarazzarsi del cerume che spesso si causano problemi, perché i batteri, i funghi e i virus possono essere introdotti dall'esterno dell'orecchio nella parte interna.

 

L'eliminazione del cerume avviene naturalmente quando si parla o si mastica il cibo.

 

I movimenti della mandibola, insieme con la crescita delle cellule all'interno del canale, uniscono le forze per spostare il vecchio cerume in modo che si possa formare il nuovo cerume "pulito". Il vecchio cerume viene normalmente asportato quando ci si lava o si fa il bagno.

 

Cosa fare o cosa non fare quando il cerume si accumula nelle orecchie

Nella sezione delle linee guida chiamato "Cosa fare e cosa non fare", si spiega che l'occlusione avviene quando l'orecchio non riesce ad eliminare correttamente il cerume. Questo accade più spesso nelle persone anziane, il Dr. James Battey, direttore del National Institute on Deafness (NIDCD), spiega le situazioni più comuni:

 

"Per le persone con cerume impattato, l'uso dei cotton fioc può spingere il cerume più in profondità nel condotto uditivo e danneggiare il timpano ... Circa il 2 per cento degli adulti con cerume impattato potrebbe dover andare dal medico con perdita dell'udito come sintomo." (6)

 

L'accumulo di cerume è uno dei motivi per cui molte persone anziane non sono in grado di sentire bene. Quando ci sono problemi di udito o si pensa di avere un accumulo di cerume, è bene consultare un professionista sanitario che può praticare l'aspirazione delicata con strumenti appositi o con altri metodi di rimozione appropriati.

 

Se il volume di cerume è alto, può essere necessaria l'irrigazione a pressione del condotto uditivo eseguito con una siringa da parte di un professionista in quanto, i metodi e le pressioni improprie potrebbero danneggiare il timpano.

 

In ogni caso, non  dovrebbe essere utilizzata l'irrigazione per pulire le orecchie in caso di diabete o per coloro che hanno il timpano rotto.

 

In quest'ultimo caso, non si dovrebbe impiegare alcun tipo di strumento tagliente come un ferro da calza, una forcina o una matita per pulire le orecchie. (in realtà tutti questi sono strumenti che sono stati utilizzati per tale scopo.)

 

Un'altra raccomandazione è di evitare di pulire eccessivamente le orecchie perché potrebbe peggiorare il problema di occlusione. Per pulire, asportare semplicemente la cera in eccesso quando si rende evidente nella parte esterna dell'orecchio.

 

Per quanto riguarda alcune delle cose da fare, una è quella di parlare con il medico sul come trattare da soli nella privacy della propria casa l'occlusione dovuta al cerume. Detto questo, per alcuni problemi delle orecchie (di cui è anche possibile non rendersi conto) diverse opzioni autopulenti non sono sicure.

 

 

Attenzione alle candele per l'orecchio e agli irrigatori – Meglio evitarli!

Il concetto delle candele per l'orecchio potrebbe essere emerso fin dal 2500 AC.

 

Secondo il Colon Therapists Network: "Le culture antiche, tra cui gli egiziani, hanno fatto riferimento al loro utilizzo. Rotoli di pergamena scoperti in Oriente hanno anche descritto la procedura per liberare l'orecchio dall'occlusione." (7)

 

Audiology.org descrive i dispositivi per la rimozione del cerume e come presumibilmente venivano utilizzati: "Coni di stoffa imbevuti di cera d'api o paraffina, la parte stretta dell'imbuto si inserisce nell'orecchio e il lato opposto del cono viene acceso ... I fautori della procedura affermano che il vuoto creato dalla fiamma, letteralmente tira fuori i residui dall'orecchio. " (8)

 

In uno studio clinico (9) limitato ad otto casi, con l'uso delle candele nessuna rimozione del cerume dal canale uditivo esterno era evidente e un'indagine effettuata su 122 otorinolaringoiatri ha rilevato ben 21 feriti alle orecchie a causa dell'uso delle candele.

 

La cera delle candele si è spesso depositata nel corso del processo e, in conclusione, le candele non sono di alcun beneficio ... e possono provocare gravi lesioni."

 

Residui di cenere sono stati riscontrati dai medici nelle orecchie di persone che hanno utilizzato le candele e, in aggiunta, si è verificato più di qualche infortunio.

 

 

Quando il cerume è davvero troppo

"Non è una brutta cosa avere del cerume nelle orecchie. Ognuno ne ha e ne dovrebbe avere", ha detto Schwartz. "E un problema quando diventa troppo".

 

Di fatto alcune persone subiscono drenaggio, dolore, perdita di udito e persino sanguinamento dalle orecchie. In questi casi, si tratta di un problema che deve essere affrontato da un medico, quindi è d'obbligo consultare un professionista otorino.

 

Il modo più semplice e più sicuro per rimuovere cerume in casa è quello di sdraiarsi su un fianco con un asciugamano sotto la testa e mettere qualche goccia di olio di oliva, olio di cocco o acqua nell'orecchio per ammorbidire il cerume.

 

Poi, irrorare l'orecchio versando dell'acqua ossigenata al 3 per cento per fare fuoriuscire la cera. Si può anche usare, acqua pulita o una soluzione salina sterile che funziona altrettanto bene al pari delle soluzioni farmaceutiche.

 

L'utilizzo di perossido di idrogeno contribuire anche a migliorare le infezioni respiratorie come raffreddori e influenza. Si può sentire un rumore gorgogliante o sentire una lieve sensazione di bruciore; entrambi sono perfettamente normali. Quando termina il gorgogliamento, ripetere con l'altro orecchio.

 

L'insufficienza di grassi omega-3 può peggiorare la situazione. Il modo migliore per rimediare a questo è quello di mangiare cibi ricchi di omega-3 come il salmone dell'Alaska e le sardine catturati in natura o assumere un alta qualità, di supplementi omega-3 di origine animale. Quando l'accumulo o l'occlusione è risolta, assicurarsi che la dieta contenga una quantità sufficiente di omega-3 per prevenire il ripetersi.

 

 

La perdita dell'udito non è sempre dovuta alla cera nelle orecchie. In realtà, più è anziana una persona, più sono le possibilità che i forti rumori ai quali è stata sottoposta in precedenza nella vita quotidiana determinino la perdita parziale dell'udito. E 'una delle cause più comuni di sordità. Il NIDCD dice: "I suoni possono essere dannosi quando sono troppo forti, anche per un breve periodo, o peggio quando sono forti e di lunga durata. Questi suoni possono danneggiare le strutture sensibili dell'orecchio interno e causare la perdita dell'udito dovuta al rumore “(11).