Semi … della salute 6

Semi di Tamarindo:

 

Il tamarindo è comunemente usato nella cucina indiana. I semi di tamarindo arrostiti, tra la popolazione rurale locale vengono usati spesso come spuntino durante la giornata. Particolarmente disponibili nella stagione secca, i semi di tamarindo contengono fosforo, magnesio, vitamina C, potassio, calcio e aminoacidi. Sono di colore nero lucido e hanno numerose proprietà nutrizionali e salutari.

 

Vediamo i principali benefici per la salute di questo meraviglioso dono della natura:

 

  • Artrite: Le sue proprietà anti- infiammatorie calmano i dolori articolari, soprattutto nelle persone che soffrono di artrite. ½ cucchiaino di polvere di semi di tamarindo arrostito due volte al giorno con acqua fa aumentare la lubrificazione delle articolazioni e lenisce il dolore artritico.

  • Denti: La polvere di semi di tamarindo applicata sulle gengive e sui denti rinforza i denti e le gengive. E' utile per i forti fumatori con depositi di nicotina o di tartaro e nei casi di placca causata dalla mancanza di igiene dentale e orale. Vengono rimosse anche le macchie causate da tè, da caffè, da bevande gassate. I semi di tamarindo tostati, debbono essere schiacciati fino a quando non sono diventati morbidi, quindi usati per lavarsi i denti con un normale spazzolino da denti.

  • Digestione: Il succo di semi di tamarindo è un rimedio naturale per curare l'indigestione e far aumentare la produzione di bile. La sua ricchezza in fibre fa abbassare il colesterolo. E' un ottimo antipasto naturale utile anche per trattare stomatiti e alleviare la costipazione. Se durante i mesi più caldi il corpo tende ad appesantirsi ed anche l’intestino diventa più pigro del solito, si possono sostituire le bibite confezionate con una bevanda al tamarindo, da preparare con lo sciroppo naturale che si trova in erboristeria. Basta diluire un cucchiaio da minestra raso in 250 ml di acqua naturale e mescolare bene. Si ottiene quindi un drink dissetante, idratante, depurativo e rinfrescante. Si può anche aggiungere il tamarindo a una coppa di ghiaccio finemente tritato. Evitare assolutamente il tamarindo “industriale”.

  • Sistema immunitario: i semi di tamarindo aumentano le difese immunitarie e, di coseguenza, migliorano la protezione contro molte malattie e disturbi.

  • Antibatterico: hanno un'azione antibatterica in grado di proteggere dai batteri che causano polmonite, tifo e lo Staphylococcus aureus. Protegge anche da un batterio che causa infezioni della pelle, nonché da infezioni del tratto intestinale e urinario.Queste proprietà derivano dal principio attivo contenuto nei semi, noto con il nome di tamarindina.

     

     

 

  • Tosse, tonsille e infezioni della gola: il succo di semi di tamarindo può essere utilizzato come un buon colluttorio che dona sollievo dal mal di gola. Si può mescolare con zenzero e cannella per il trattamento delle tonsilliti, della faringite, della tosse, del raffreddore e delle altre infezioni della gola.

  • Diarrea: La copertura esterna rossa del seme di tamarindo cura diarrea e la dissenteria in modo efficace.

  • Cosmetica: gli estratti di semi di tamarindo contengono xyloglycani che vengono utilizzati in molti cosmetici e prodotti farmaceutici. Sono efficaci per il trattamento topico di eruzioni cutanee minori.

  • Riparazione dei danni al sistema nervoso: e' quanto emerge da uno studio realizzato dai ricercatori della Monash University (Australia) secondo cui lo xiloglucano, composto naturale presente nei semi della pianta tropicale, sarebbe in grado di veicolare la riparazione di danni cerebrali e spinali.

  • Sostanze ad azione antiossidante: l'acido ellagico, il clorogenico, il caffeico ed alcuni diversi flavoni sono recentemente stati scoperti all'interno della polpa dei semi di tamarindo.

 

 

 

Uso a tavola e in cucina

 

I baccelli (i frutti), sia acerbi che maturi, entrano nella composizione di svariati piatti asiatici ed africani. La polpa (mesocarpo) dei frutti acerbi è molto aspra ed è usata ai tropici per fare una specie di limonata, mentre i frutti maturi sono più dolci e possono essere usati per i dessert, le bevande o spuntini.

 

La polpa è usata anche come spezia tanto nella cucina asiatica quanto in quella latino-americana ed è un importante ingrediente delle salse Worcester e HP. Il tamarindo è un componente fondamentale della dieta dell’India Meridionale, dove viene usato per preparare il sambhar (zuppa di lenticchie speziata, con molte verdure), il riso pulihora ecc.

 

È anche consumato come dolce in Messico e sotto forma di spuntini nell’Asia sud-orientale (seccato e salato, seccato e candito, come bevanda fredda, ecc.). In Italia è conosciuto soprattutto come sciroppo. Una curiosità: anche le scimmie amano molto i frutti maturi del tamarindo.

 

Molto rinomata è l’acqua di tamarindo, che si ottiene grattando finemente il rivestimento interno in acqua tiepida. Per fare lo sciroppo di tamarindo bisogna eliminare la scorza esterna del baccello, immergere in acqua la parte interna e i semi, passarli poi allo schiacciapatate (o in un passapomodori) e infine far bollire il composto così ottenuto insieme allo zucchero.

 

Questo sciroppo si mantiene a lungo in frigorifero e ,diluito con acqua fresca o nel ghiaccio tritato, costituisce un’ottima bevanda dissetante. Spesso è usato anche con l’aggiunta di un po’ di zenzero grattugiato al momento di servirlo.

 

Controindicazioni

 

Per quanto conosciuto, i semi di tamarindo non hanno mai provocato casi di allergia o di tossicità e possono essere utilizzati in modo sicuro in gravidanza e durante l'allattamento.

 

Semi di Anguria:

 

L'anguria è un frutto estremamente popolare che, sopratutto d'estate, a tutti noi piace. Di solito scartiamo i suoi minuscoli semi senza renderci conto, o meglio senza sapere che sono benefici per la salute. Sono semi ricchi di sostanze nutritive tra cui gli acidi grassi, le proteine essenziali e molti minerali.

 

I semi di anguria contengono vitamine del complesso B come la tiamina, la niacina, l'acido folico e minerali come il magnesio, il potassio, il manganese, il ferro, lo zinco, il fosforo e il rame. Sono anche una grande fonte di calorie (100 grammi forniscono circa 600 grammi di calorie).

 

I semi di anguria sono utilizzati in cucina sopratutto nelle aree asiatiche e mediorientali, tostati vengono serviti come spuntino o utilizzati per guarnire le insalate. In Nigeria vengono utilizzati in alcune zuppe. L'olio estratto da questi semi è benefico per i capelli e per la pelle. In realtà i semi di anguria sono commestibili e sono salutari.

 

Benefici per la salute dei semi di anguria:

 

Come accennato in precedenza, semi di anguria sono una ricca fonte di nutrienti e di minerali, pertanto non dovrebbero essere eliminati. Hanno un rivestimento esterno rigido per cui dovrebbero essere masticati prima di deglutirli o frullarli in modo da poter rendere disponibile il loro contenuto nutrizionale.

 

 

Ecco alcuni composti benefici per la salute dei semi di anguria:

 

  • Aminoacidi essenziali per il nostro corpo: Alcuni come l'arginina e la lisina non possono essere prodotti dal nostro organismo e devono essere ricavati da fonti alimentari. I semi di anguria contengono alcuni di questi amminoacidi essenziali come triptofano e l'acido glutammico. Contengono anche la lisina che aiuta l'assorbimento del calcio per facilitare la formazione di collagene, del tessuto connettivo nel corpo e l'arginina che migliora il metabolismo, migliora il sistema cardiovascolare e l'efficienza sessuale maschile.

     

  • Magnesio: (100 grammi di semi forniscono il 139 per cento del fabbisogno giornaliero raccomandato). Il magnesio è essenziale per il normale funzionamento del cuore, per il mantenimento della ottimale pressione sanguigna, per il sostegno del processo metabolico e della sintesi proteica. E utile anche nel trattamento delle malattie cardiovascolari, dell'ipertensione e del diabete.

 

  • Licopene: è benefico per il viso e aiuta anche a migliorare la fertilità maschile.

 

  • Vitamina E: l'elevato contenuto in questa vitamina svolge un ruolo fondamentale nella lotta contro i radicali liberi, migliora nettamente la circolazione sanguigna prevenendo la formazione di coaguli, allevia la fatica conferendo anche maggiore resistenza fisica, abbassa la pressione sistolica e, secondo una recente ricerca della Cambridge Heart University, previene l'infarto del miocardio. E' ben nota anche la proprietà di mantenere un sistema riproduttivo sano.

 

  • Complesso multivitaminico B: i semi di anguria possono essere impiegati come supplementi. Le vitamine del gruppo B presenti nei semi sono la niacina, l'acido folico, la tiamina, la riboflavina, la vitamina B6 e l'acido pantotenico. Le vitamine del gruppo B sono essenziali per il sistema cardiocircolatorio, per il sistema nervoso e per un'efficiente difesa immunitaria.

 

  • Trattamento del diabete: si fa bollire una manciata di semi di anguria in 1 litro d'acqua per 45 minuti mantenendo la pentola con il coperchio. Questa miscela può essere assunta ogni giorno come il tè per coadiuvare il trattamento del diabete.

 

  • Recupero dopo una malattia e miglioramento della memoria: I semi di zucca aiutano a recuperare meglio e più in fretta dopo il decorso di una patologia e sono efficaci per rafforzare la memoria.

 

  • Acidi Grassi salutari: circa la metà del contenuto dei semi di zucca è costituito da grassi di cui il 20 cento è rappresentato da grassi saturi e monoinsaturi e il resto da grassi polinsaturi tra cui gli acidi grassi omega 6. Una tazza di semi di anguria essiccati contiene pressapoco 50 grammi di grassi che costituisce circa l'80 per cento del valore giornaliero raccomandato. Così, i semi di anguria sono un'importante fonte di calorie e di energia a disposizione sopratutto per gli sportivi.

 

  • Alto contenuto proteico: i semi di anguria possono essere estremamente utili nella lotta contro le carenze proteiche. Una tazza di semi secchi fornisce circa 30 grammi di proteine (quasi la quantità giornaliera raccomandata per gli individui adulti). Le proteine e i loro aminoacidi sono essenziali per la crescita e per la ricostruzione dei muscoli, della pelle e dei tessuti connettivi, nonché per la sintesi degli enzimi. Le proteine sono necessarie anche per la crescita e il rafforzamento delle unghie.

     

 

Proprietà dei semi d'anguria

 

  • Proprietà diuretiche. I semi dell'anguria possiedono dei composti che stimolano il sistema renale ad eliminare l'eccesso di liquidi del corpo. Questa proprietà è importante per il trattamento naturale della ritenzione idrica, per l'ipertensione arteriosa e per malattie del sistema renale, come ad esempio le infezioni alle vie urinarie o i calcoli renali.

  • Proprietà lassative. Questi semi hanno un elevato contenuto di fibre, che aiutano a stimolare la mobilità intestinale e ridurre la costipazione. È importante fare attenzione di consumarli schiacciati o tritati per evitare dolori e gonfiore addominale.

  • Proprietà antiossidanti. I semi di anguria apportano zinco e magnesio, due minerali che agiscono riducendo l'azione dei radicali liberi.

  • Proprietà nel trattamento della displasia. Questi semi sono ricchi di acidi grassi polinsaturi, come ad esempio acidi grassi omega 3 e acidi omega 6.

  • Proprietà energetiche. I semi di anguria sono una fonte importante di energia di interesse particolare per gli sportivi.

     

 

Il Tè di semi freschi di anguria

 

Il Tè di semi di anguria è considerato un diuretico naturale, utile per la pulizia dei reni, un efficace rimedio contro i calcoli renali e un buon lassativo naturale. L'inventore della bevanda è stato Edward Cayce, conosciuto ai suoi tempi per le sue miscele di erbe.

 

Il Cayce consiglia per il tè di semi di anguria di farne 2 litri da utilizzare per due giorni. Si impiegano 4 cucchiai di semi di anguria fresca e otto bicchieri d'acqua, pari a 2 litri di acqua. Macinare i semi utilizzando un frullatore o un macinino da caffè. Possono essere ricavati da un'anguria fresca e non devono essere acquistati separatamente, devono essere freschi e non è consigliabile acquistarli essiccati. Portare l'acqua a ebollizione a fuoco alto e poi versarla bollente sopra i semi di anguria tritati, lasciare riposare 10-15 minuti e attendere che la miscela si raffreddi quindi, filtrare il liquido.

 

Seguendo le linee guida, bere il tè per due giorni consecutivi, poi prendere una pausa di un giorno, evitare il terzo giorno, poi cosumarne fino a quattro tazze il quarto giorno.