L' Herpes

Sole e acqua salata hanno molti effetti benefici sul nostro fisico ma a volte contribuiscono a scatenare l'Herpes Labiale.

 

Caratteristica dell’infezione da Herpes Labialis é la recidiva , più o meno frequente, dovuta al fatto che questo tipo di virus dopo la prima infezione non viene eliminato ma va ad annidarsi in alcune strutture nervose che gli fanno da "nido" e che si chiamano gangli.

 

Qui il virus rimane quiescente per un lungo periodo di tempo, ma tale latenza può essere interrotta da numerose circostanze che in qualche modo alterano il suo equilibrio.

 

In corrispondenza di determinati eventi (una malattia per cui le difese dell'organismo sono inefficaci, un periodo di stress prolungato, l'eccessiva esposizione al sole o alle lampade abbronzanti, la somministrazione di farmaci che tendono ad abbassare le difese naturali), il virus si "riattiva" e, a partire dal ganglio in cui si trova, discende lungo la fibra nervosa, raggiunge l'area di pelle che tale fibra nervosa rende sensibile e proprio in questo punto da' origine alla comparsa delle vescicole.

 

In qualsiasi momento, dunque, lo stato di "sonno" del virus può essere interrotto ed esso é in grado di colonizzare di nuovo la sede dove ha avuto luogo l’infezione primaria.

 

Per quanto riguarda le donne, l'herpes puo' manifestarsi piu' facilmente in concomitanza del ciclo mestruale, che puo' provocare alcune alterazioni ormonali in grado di favorire, seppure indirettamente, la comparsa del virus.

 

Come si manifesta

 

 

Il risveglio del virus ha come effetto la comparsa dell'herpes labiale, preceduta pero' da alcuni sintomi localizzati al labbro, quali:


- sensazione di tensione,
- formicolii,
- alterazioni della sensibilita',

 

che riguardano soprattutto il labbro inferiore.


Subito dopo, fioriscono alcune bollicine colme di un liquido limpido e trasparente, che si i raggruppano a grappolo sul bordo del labbro.

 

La lesione é generalmente unica, sotto forma di una chiazza eritemato-edematosa di modeste dimensioni, che in breve tempo si ricopre di vescicole tese, emisferiche, del diametro di 2-3 millimetri , raccolte a grappolo.

 

Le vescicole se lasciate stare, nel corso di una settimana , si rompono con evoluzione in fastidiose croste.

 

Da queste si possono sviluppare delle infezioni.

 

Come si cura l'Herpes labiale

 

 

I medici o i farmacisti di solito consigliano l'applicazione di Acyclovir pomata o altri farmaci topici per il trattamento di focolai di herpes. ma nuove ricerche mostrano che la natura ha una soluzione migliore.

 

Il miele è stato a lungo considerato come uno dei migliori metodi naturali per guarire le ferite e combattere le infezioni. 

 

 

In una ricerca, a sedici soggetti adulti con una storia di attacchi ricorrenti di herpes labiale e genitale è stato utilizzato il miele per il trattamento di un attacco, e un farmaco comunemente prescritto come antivirale, crema di aciclovir, nel corso di un'altro. (E' importante rendersi conto che né il farmaco né il miele sono in grado effettivamente di curare l'herpes. Essi si limitano a trattare i sintomi).

 

È interessante notare che il miele ha fornito risultati significativamente migliori come trattamento: per l'herpes labiale, il tempo di guarigione medio è stato del 43 per cento migliore, e per l'herpes genitale, del 59 per cento migliore dell' Aciclovir.

 

Il dolore e la formazione di croste è stata ridotta significativamente in modo più consistente con il miele, rispetto al farmaco.

 

Due casi di herpes labiale e un caso di herpes genitale hanno portato alla completa guarigione con il trattamento al miele, mentre nessuna guarigione si è verificata con l'utilizzo di Aciclovir.

 

Il modo migliore per utilizzare questo trattamento è quello di assicurarsi prima di avere a disposizione del miele grezzo che funziona molto meglio del miele elaborato.

 

Tutto quello che si deve fare è applicare un po di miele direttamente sulla ferita aperta.

 

Occorrono almeno quattro applicazioni al giorno, ma probabilmente sarebbe ancora meglio mantenere costantemente le parti colpite bagnate con il miele.

 

Il miele è un rimedio che funziona più velocemente di qualsiasi altro trattamento tradizionale, e con minori effetti collaterali.

 

I ricercatori hanno concluso che "l'applicazione di miele è sicura ed efficace nel trattamento dei sintomi e delle lesioni ricorrenti da herpes labiale e genitale."

 

Secondo Nutrition and Healing:

 

"Nessuno dei volontari ha manifestato effetti collaterali con ripetute applicazioni di miele, mentre tre pazienti hanno sviluppato prurito locale con     l' Acyclovir."

 

Cose da conoscere sul miele

 

 

Il miele - che era una terapia convenzionale per le infezioni fino al ventesimo secolo quando la penicillina è stata protagonista - ha recentemente iniziato la sua marcia sulla via del ritorno nella comunità medica tradizionale, ma è importante rendersi conto che non tutti i mieli sono uguali.

 

Alcuni tipi di miele non dovrebbero essere applicati sulle ferite aperte, e l'attività antibatterica di alcuni mieli è 100 volte più potente che altri.

 

I prodotti trasformati o il miele raffinato che solitamente si trovano nei negozi alimentari non sono appropriati per l'utilizzo nella cura delle ferite e vi è il rischio che possano aumentare l'infezione.

 

Inoltre, non offrono gli stessi benefici per la salute del miele grezzo.

 

Il miele di buona qualità offre diversi benefici per la cura delle ferite il che può spiegare i suoi successi come rimedio per l'Herpes:

 

  • Estrae il liquido dalla ferita

  • Sopprime la crescita di microrganismi per l'elevato contenuto di zucchero

  • Le api operaie secernono un enzima (glucosio ossidasi) nel miele, che poi rilascia bassi livelli di perossido di idrogeno quando il miele viene in contatto con la ferita

 

Nei test, il miele ha dimostrato di avere anche una forte attività antibatterica.


Con la minaccia crescente di infezioni antibiotico-resistenti per l'uso eccessivo di farmaci, il ritorno al miele come naturale terapia di guarigione è certamente una valida alternativa.

 

Altri rimedi contro l'Herpes

 

Oltre al miele, ci sono alcuni altri rimedi che si sono dimostrati anche efficaci nel trattamento di infezioni da herpes:

 

 

  • Tintura di propoli

  • Lisina (un amminoacido essenziale)

  • Vitamina C

  • Aloe Vera

  • Melissa (Melissa officinalis)

  • Resveratrolo (un antiossidante molto potente da semi d'uva)

  • Aglio

  • Lattoferrina (una proteina potente antimicrobico trovato nel colostro)

  • Preparati omeopatici Herpes simplex – che possono essere sorprendentemente efficaci. Sono anche atossici quindi sono molto sicuri e senza effetti collaterali.

 

Per esperienza personale, un paio di settimane fa quando ho notato i sintomi della comparsa dell'herpes, ho provato l'applicazione di miele grezzo (ho utilizzato quello di tarassaco di un produttore bio locale) .

 

In due giorni il formicolio tipico e il leggero dolore sulle labbra sono spariti completamente e, da oltre 10 giorni non sono più ricomparsi i caratteristici sintomi dell'herpes.